Un mercato con futuro: Efficienza energetica termotecnica

THERMPROCESS 2015 – Fiera Internazionale dei processi tecnici per il trattamento termico

Per molti processi industriali di produzione e lavorazione è necessario calore. Di conseguenza l’offerta di forni ed impianti è molteplice. La Fiera specializzata THERMOPROCESS 2015 che si terrà a Düsseldorf dal 16 al 20 Giugno 2015 offre uno sguardo sullo stato attuale dei processi tecnici per il trattamento del calore, in particolare riguardo al settore metallurgico, della ghisa e dell’acciaio.

La tecnica dei processi di trattamento termico è molto complessa. Insieme ai metalli essa occorre per i processi tecnici riguardanti la fusione, la colata, la sinterizzazione, la laminazione a caldo, l’estrusione, la forgiatura ed il trattamento termico (WBH). Questa tecnica comprende i processi come: il riscaldamento, il mantenimento della temperatura ed il raffreddamento dei prodotti metallici allo stato solido, ivi generare in essi determinate proprietà fisiche. È nella natura delle cose, che la tecnica dei processi di trattamento termico ha molto a che fare anche con tematiche come l’efficienza energetica e delle risorse, tutela ambientale, la sicurezza dei processi tecnologici e la sicurezza sul lavoro.

Situazione economica
Come comunicato a Gennaio del 2015 dall’Associazione Professionale dei Processi Tecnici per il Trattamento Termico - Fachverband Thermoprozesstechnik del (VDMA) Verband Deutscher Maschinen- und Anlagenbau e.v. - Associazione Macchine ed Impianti Tedeschi, la produzione tedesca di impianti di trattamento termico nella prima metà del 2014 era cresciuta del 4 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Gli ordini ricevuti a metà del 2014 superavano dell’11 percento il livello raggiunto alla metà del 2013. Soprattutto dall’estero sono arrivati nuovamente più ordini. A metà del 2014 le aziende che avevano partecipato ad un sondaggio dell’Associazione avevano previsto un incremento dal 4 al 5 percento per l’intero anno 2014. Nei primi 8 mesi dell’anno i produttori tedeschi di tecniche dei processi di trattamento termico hanno esportato in tutto il mondo merci per un valore di quasi 970 milioni di Euro. Tuttavia queste rappresentano il 26 percento in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. L’esportazione verso la Russia è crollata perfino del 42 percento, ciò ha causato molte incertezze a causa dei mutati cambiamenti politici in questa Regione. Le esportazioni negli altri Paesi dell’Unione Europa sono diminuite complessivamente del 15 percento, mentre l’esportazione verso gli Stati Uniti ha segnato una crescita del 7 percento e anche nei mercati del Sud Est Asiatico con punti forti Thainlandia ed Indonesia si registrava un incremento del 26 percento. Il mercato d’importazione più grande è la Cina con un valore di 169 milioni di Euro di merci consegnate, anche se da Gennaio ad Agosto 2014 è stato registrato un calo dell’8 percento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente.

Efficienza delle energie e delle materie prime
A causa della molteplicità dei processi e sistemi termici, è difficile valutare numericamente gli ulteriori sviluppi del mercato. In generale bisogna tuttavia dire che negli ultimi anni la richiesta di un impiego economicamente sensato di energia ed altre materie prime occupa sempre un posto determinante e che l’energia nelle imprese è diventata sempre più un fattore costi, importante e controllato. Già nell’Agosto del 2014, l’esperto del settore Janusz Kowalewski dichiarava nel network LinkedIn, che il 17 percento dell’energia industriale consumata negli Stati Uniti viene impiegata per il trattamento termico, che d’altra parte può arrivare a costituire fino al 15 percento dei costi di produzione di un prodotto (Kowalewski: Overview of the Global Heat Treatment Industry). Secondo i risultati dell’organizzazione dirigente del settore CECOF (The European Committee of Industrial Furnace and Heating Equipment Associations), che sostiene gli interessi dei produttori europei di forni industriali e impianti per il trattamento termico e altri, il 20 percento delle macchine e dei processi impiegati nella produzione industriale hanno più di dieci anni ed utilizzando più energia di quanto sarebbe necessaria. È ovvio che bisogna prendere delle misure per ridurre il consumo di energia di questi impianti e con ciò anche i costi.

Modernizzazione, flessibilità, servizio clienti
Tramite l’offerta di aggiornamenti di impianti esistenti nascono perfino nuovi mercati come ha dichiarato in una intervista il Dottor Andreas Seitzer, Presidente dell’Associazione di categoria dei processi tecnici per il trattamento termico nel VDMA. In Cina le misure di modernizzazione così come di ricostruzione dei vecchi impianti esistenti sono pertanto molto richieste. I produttori di impianti tecnici dei processi di trattamento termico non si accontentano di misure di modernizzazione. Nel campo dei nuovi sviluppi sono stati fatti per esempio grandi progressi anche nella tecnica di regolazione, così che in moderni impianti, riscaldati induttivamente, in confronto a quelli delle generazioni precedenti, si raggiunge un potenziale di risparmio fino al 30 percento. Richiesti sono anche i forni ed impianti che danno una maggiore flessibilità agli operatori. Un altro interessante settore è quello delle soluzioni combinate, che sono note anche sotto il nome di tecnologia ibrida e sono caratterizzate dalla combinazione di differenti tipi di generatori di calore. Un esempio costituiscono gli impianti alimentati a gas con riscaldamento ad induzione: Il riscaldamento ad induzione consente un rapido preriscaldamento, l’alimentazione a gas un’equalizzazione della temperatura del forno. Anche la procedura inversa può essere utile: prima un forte riscaldamento con un forno a gas o ad olio e poi in qualche modo la regolazione precisa con l’aiuto di un riscaldamento ad induzione. Un alto potenziale di miglioramento dell’efficienza viene offerto infine anche dall’uso del calore residuo, generato durante i processi produttivi. Un recente rapporto pubblicato sul settimanale „VDI nachrichten“ dimostra che più di un terzo dell’energia itilizzata nelle imprese industriali in Germania viene persa come calore residuo non utilizzato. I produttori di impianti dei processi di trattamento termico possono pertanto prevedere che i loro prodotti e servizi verranno richiesti anche in futuro, in quanto, come previsto dal Dr. Seitzer, il fabisogno di prodotti, che devono essere fatti su un determinato percorso di „processo termico“ aumenterà con la crescita dell’umanità.

La Fiera Specializzata THERMPROCESS 2015
Le imprese che realizzano processi termici, devono prestare attenzione all’efficenza energetica e delle materie prime. Moderni impianti di trattamento termico giocano qui un ruolo importante. Sugli sviluppi futuri ed oltre fornirà informazioni la Fiera Internazionale Specializzata THERMPROCESS, che avrà luogo parallelamente ad altre tre fiere tematicamente vicine: GIFA, METEC e NEWCAST sotto il motto comune The Bright World of Metals. La THERMPROCESS 2015 avrà luogo a Düsseldorf dal 16 al 20 Giugno 2015.

The Bright World of Metals
Le quattro fiere internazionali delle tecnologie GIFA (Fiera Internazionale della fusione), METEC (Fiera Internazionale dell’industria metallurgica), THERMPROCESS (Fiera Internazionale per la tecnica dei processi termici) e NEWCAST (Fiera Internazionale dei materiali e prodotti per fonderia) si presentano dal 16 al 20 Giugno a Düsseldorf. Nella metropoli tedesca per cinque giorni i temi dei prodotti di fonderia, della tecnologia della fusione, della tecnica dei processi termici e metallurgici saranno al centro dell’attenzione mondiale. Le fiere saranno nuovamente arricchite da un interessante programma quadro con seminari, congressi internazionali e una serie di contratti. Al centro di tutte e quattro le fiere e dei loro programmi c’è il tema dell’efficienza energetica e delle risorse. Gli eventi precedenti dell’anno 2011 hanno accolto in tutto 79.000 visitatori professionisti provenienti da 83 paesi che hanno visitato gli stand dei 1.958 espositori. Ulteriori informazioni sono disponibili su internet ai seguenti link www.gifa.de, www.metec.de, www.thermprocess.de e www.newcast.de.

Sotto il motto “The Bright World of Metals” la fiera Düsseldorf allestisce non solo la GIFA, METEC, THERMPROCESS e NEWCAST, ma anche in tutto il mondo fiere specializzate per l’industria metallurgica e della fonderia. Di queste fanno parte le fiere FOND-EX (International Foundry Fair) e Stainless nella Repubblica Ceca, Metallurgy India, Metallurgy-Litmash (International Trade Fair for Metallurgy Machinery, Plant Technology & Products) e la Aluminium Non-Ferrous in Russia, la indometal in Indonesia, la metals middle east a Dubai, la ITPS (International Thermprocess Summit) America e Asia così come le fiere dell’alluminio in Cina, India, negli Emirati Arabi Uniti e Brasile. A Düsseldorf completano l’offerta per settore del metallo le seguenti fiere: Valve World Expo (Fiera Internazionale con congresso per armature industriali) e la ITPS Düsseldorf così come la Fiera Mondiale ALUMINIUM realizzata dalla Reed Exhibitions e la Composites Europe.